CAPO II

Norme relative all'esistenza, all'ambito e all'esercizio dei diritti di proprietà industriale


Sezione II: Indicazioni geografiche

Art. 29. Oggetto della tutela

1. Sono protette le indicazioni geografiche e le denominazioni di origine che identificano un paese, una regione o una località, quando siano adottate per designare un prodotto che ne è originario e le cui qualità, reputazione o caratteristiche sono dovute esclusivamente o essenzialmente all'ambiente geografico d'origine, comprensivo dei fattori naturali, umani e di tradizione.

Art. 30. Tutela

1. Salva la disciplina della concorrenza sleale, salve le convenzioni internazionali in materia e salvi i diritti di marchio anteriormente acquisiti in buona fede, è vietato, quando sia idoneo ad ingannare il pubblico o quando comporti uno sfruttamento indebito della reputazione della denominazione protetta, l'uso di indicazioni geografiche e di denominazioni di origine, nonché l'uso di qualsiasi mezzo nella designazione o presentazione di un prodotto che indichino o suggeriscano che il prodotto stesso proviene da una località diversa dal vero luogo di origine, oppure che il prodotto presenta le qualità che sono proprie dei prodotti che provengono da una località designata da un'indicazione geografica. (25)

Sezione II:
Indicazioni geografiche
(Art. 29-30)

Sezione IV:
Invenzioni
(Art. 45-81)


Art. 45. Oggetto del brevetto


Art. 46. Novità


Art. 47. Divulgazioni non opponibili e priorità interna


Art. 48. Attività inventiva


Art. 49. Industrialità


Art. 50. Liceità


Art. 51. Sufficiente descrizione


Art. 52. Rivendicazioni


Art. 53. Effetti della brevettazione


Art. 54. Effetti della domanda di brevetto europeo


Art. 55. Effetti della designazione o dell'elezione dell'Italia


Art. 56. Diritti conferiti dal brevetto europeo


Art. 57. Testo della domanda o del brevetto europeo che fa fede


Art. 58. Trasformazione della domanda di brevetto europeo


Art. 59. Preminenza del brevetto europeo in caso di cumulo delle protezioni


Art. 60. Durata


Art. 61. Certificato complementare per prodotti medicinali e per prodotti fitosanitari


Art. 62. Diritto morale


Art. 63. Diritti patrimoniali


Art. 64. Invenzioni dei dipendenti


Art. 65. Invenzioni dei ricercatori delle università e degli enti pubblici di ricerca


Art. 66. Diritto di brevetto


Art. 67. Brevetto di procedimento


Art. 68. Limitazioni del diritto di brevetto


Art. 69. Onere di attuazione


Art. 70. Licenza obbligatoria per mancata attuazione


Art. 71. Brevetto dipendente


Art. 72. Disposizioni comuni


Art. 73. Revoca della licenza obbligatoria


Art. 74. Invenzioni militari


Art. 75. Decadenza per mancato pagamento dei diritti


Art. 76. Nullità


Art. 77. Effetti della nullità


Art. 78. Rinuncia


Art. 79. Limitazione


Art. 80. Licenza di diritto


Art. 81. Certificato complementare ai sensi della legge 19 ottobre 1991, n.349 e licenza volontaria sui principi attivi mediata dal Ministro


Sezione VII:
Informazioni segrete
(Art. 98-99)