Incontro-dibattito su aspetti di attualità in tema di Proprietà Industriale 2011

Milano, 28 ottobre 2011
Centro Congressi Palazzo delle Stelline
Corso Magenta 61, Milano
Incontro-dibattito su aspetti di attualità in tema di Proprietà Industriale

MASTER OPERATIVO IN PROPRIETA’ INTELLETTUALE E LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE (MOPI 2011)

La valorizzazione delle Proprietà Industriali e Intellettuali
Seminario conclusivo in collaborazione con LES ITALIA
Mercoledì 28 Settembre 2011
ore 14,00 -17,00
Centro Convegni Torino Incontra – Sala Sella
Via Nino Costa 8
10123 TORINO

Evoluzione del sistema di Proprietà Industriale

Novità su brevetti, marchi e design
12 luglio 2011
ore 9.00 – 18.00
Presso NH Hotel, Vicenza

Brevetto Unitario: Quali soluzioni?

30 giugno 2011
Ore 9.30-17.00

Palazzo delle Stelline
Corso Magenta 61, Milano

 

Cooperazione rafforzata sul Brevetto Unitario: quale posizione per l’Italia?

È opportuno aderire, o rimandare la possibilità di unirsi al gruppo in un secondo tempo?

Quale soluzione linguistica per la procedura di rilascio può essere accettabile?

Tribunale dei brevetti Europei e Comunitari: quali criteri di competenza e quali lingue per il processo, dopo il parere reso dalla Corte di Giustizia dell’UE in data 8 marzo 2011?

A questi interrogativi intendono rispondere i partecipanti alla conferenza che Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale, LES e AICIPI organizzano con lo scopo precipuo di discutere ampiamente e chiaramente le posizioni di tutti i soggetti interessati.

Programma (pdf)

Italia Oggi – 2 luglio 2011 (pdf)

World IP Day 2011

Bando di Studio LES Italia 2011

In occasione della XI Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale promossa annualmente dalla WIPO (World Intellectual Property Organization), la LES Italia ha bandito tre borse di studio per i migliori elaborati in materia di Proprietà Intellettuale.




I° Premio – 2.000 euro

Patenting the tradition
di Guido Pontremoli

Il presente lavoro si è aggiudicato il primo posto in graduatoria, emergendo per l’originalità dell’argomento trattato, lo stile e le conclusioni condivisibili.

Si tratta di un articolo redatto in lingua inglese avente ad oggetto tre cause emblematiche riguardanti il rapporto tra titoli di proprietà intellettuale e la  “conoscenza tradizionale” e si contraddistingue per l’interessante riferimento all’importante ruolo che gli accordi di licenza possono rivestire nella composizione di interessi contrapposti, al fine di ottenere soluzioni vincenti per tutte le parti coinvolte.

Lavoro interessante e ben articolato, avente caratteristiche di essenzialità e di chiarezza terminologica che rendono agevole la pubblicazione dello stesso su riviste specialistiche.




II° Premio – 1.500 euro

I criteri di liquidazione del danno da lesione della proprietà industriale
di Giuseppe Cigarini

Si tratta di una ricerca sui criteri utilizzabili nel quantificare il danno subito dalla vittima di atti di contraffazione o di concorrenza sleale.

La ricerca si apre con un’analisi delle peculiarità della liquidazione del danno derivante da questi tipi di illecito; prosegue con l’esame dei principali contributi dottrinali in argomento e della recente evoluzione legislativa a livello internazionale, comunitario e nazionale; e si conclude con un’ampia rassegna dei criteri di liquidazione del danno adottati dalla giurisprudenza italiana negli ultimi vent’anni.

L’opera è stata premiata in considerazione del suo approfondimento, dell’interesse e dell’attualità dell’argomento trattato e dell’analisi dettagliata e sistematica dei criteri utilizzati dalla nostra giurisprudenza.




III° Premio – 1.000 euro

Il diritto d’autore nell’epoca digitale – Il caso Google Books
di Giulia Aresca

Il presente lavoro si è assicurato il terzo posto in graduatoria.  Si tratta di una tesi di laurea presentata all’Università di Torino. Lavoro approfondito e ben equilibrato, dopo una introduzione storico-tecnica per contestualizzare l’argomento trattato esegue  una attenta analisi degli aspetti giuridici e legali del  contenzioso verificatosi in USA e della conseguente transazione, con prevalente attenzione agli aspetti tecnico-pratici e giuridici di quest’ultima con riferimento al dibattito conseguente ed analizzando infine il “caso” dal punto di vista della giurisprudenza europea.